Campobasso "Sacro Cuore"

Nome del luogo: CAMPOBASSO

Nome del luogo in latino: Campus bassus
 
Chiesa (titolo antico): S. Maria Assunta della Pace
 
Tit. attuale: Sacro Cuore di Gesù
 
Parrocchia: Sacro Cuore di Gesù
 
Prov. religiosa: S. Angelo e P. Pio - Foggia
 
Diocesi: Campobasso – Boiano
 
Circoscriz. civ.: Campobasso (Italia)
 
Anno di fondaz. cappuccina: 25 marzo 1589
 
Anno di consacrazione della chiesa: 1 novembre 1707
 
Funzione del convento: studentato teologico provinciale fino al 1982, Postnoviziato Interprovinciale dal 1988, Parrocchia dall’8 dicembre 1969, Biblioteca provinciale
 
Anno di soppressione (civile): 1809; 1867
 
Riapertura: 1817; 1929
 
Storia: il convento di Campobasso fu fondato nel 1589 e precisamente il 25 marzo ad istanza e spese di molti benefattori. Provinciale il p. Bernardino da Asti. L’occasione provvidenziale fu la pace ottenuta in città ad opera del p. Girolamo da Sorbo che vi predicava la quaresima. A questo scopo sul portale della Chiesa era scritto “Templum Pacis”. Ospitò vari capitoli provinciali. Nel 1604 ci fu il capitolo presieduto da s. Lorenzo da Brindisi, ministro generale. La Chiesa fu consacrata il 1 novembre 1707 e fu dedicata a “S. Maria Assunta della Pace”. Fu chiuso (apparentemente) nel 1809 e liberato da ogni ipoteca politica nel 1817 dopo la revoca della soppressione murattiana. Abbandonato nel 1867 per legge civile, fu adibito a caserma delle truppe regolari e poi ad asilo di mendicità. Nel 1922 un violento incendio distrusse convento e chiesa. Nel 1828 fu affidato ai Cappuccini l’ospizio e la rispettiva chiesa “S. Maria della Libera”. Qui vi dimorò dal 1855 al 1866 il Servo di Dio p. Raffaele da S. Elia a Pianisi. Nel 1867 i Cappuccini furono estromessi per la legge di soppressione degli Ordini Religiosi, emanata dal governo italiano. L’ospizio in seguito fu distrutto e la Chiesa affidata di nuovo ai Cappuccini dal 28 aprile 1922 fino a febbraio 1933.
Nuovo convento: Sacro Cuore (1931)
Il 7 luglio 1929 fu posta la prima pietra da mons. Alberto Romita, vescovo diocesano. Il 10 ottobre 1931 lo stesso vescovo consacrò la Chiesa dedicandola al S. Cuore.
 
Arte: statua a mezzo busto di S. Anna, barocco moderato, opera di Paolo Saverio di Zinno (1718-1781).
 
Fonti e bibliografia: Archivio di Stato di Campobasso, Monasteri soppressi,busta 6, busta 8; Bernardino (Padre) da S. Giovanni Rotondo, Campobasso ed i Frati Minori Cappuccini. Cenno storico: 1587-1928, Foggia 1929; Campobasso e i Frati Minori Cappuccini. Cenno storico (1587-1928) compi­lato dal cronista della Provincia di S. Angelo, Foggia 1928; Cristofaro Alessandro, Conventi Cappuccini nel Molise e soppressione murattiana, 1978; De Luca Camillo, Ricordanze patrie, Napoli 1856; Di Iorio (Padre) Eduardo, I Cappuccini nel Molise: 1530-1975. Arte e ricordi storici nelle loro chiese e Conventi, Campobasso 1976; Ibid., Campobasso, Itinerari di Storia e di Arte, Campobasso 1978; Ibid., I Cappuccini della religiosa provincia di Foggia o di S. Angelo in Puglia (1530-1986), Tomo I-II, Campobasso 1986; Galanti G. M., Contado di Molise, Tomo I, Napoli 1781; Gasdia E. V., Storia di Campobasso, vol. I-II, Verona 1960; Latiano (Padre) Bernardino da S. Giovanni Rotondo, Memorie storiche dei Conventi e dei Cappuccini della Monastica Provincia di S. Angelo, Benevento 1906; Masciotta Giambattista, Il Molise dalle sue origini ai nostri giorni, Cava dei Tirreni, 1952; Ibid., Il Molise dalle origini ai nostri giorni­pobasso, Napoli 1915; Paterno E. A., Città e Paesi d'Abruzzo e Molise, Pescara 1962; Perrella A., L'Antico Sannio e l'attuale Provincia di Molise, Isernia 1890; Pietravalle N., Invito al Molise, Roma 1977; Tirabasso A., Breve dizionario Biografico del Molise, Gratino 1932; Ziccardi M., I Cappuccini in Campobasso o La Pace, Campobasso 1841., Volume I: La Provincia di Molise,Napoli 1914, Volume II: Circondario di Cam


Calendario Ministro


Web Agency San Severo