Pietrelcina: Anniversario della nascita di San Pio

Autore: Marianna Morante

Data: 25/05/2020

Nella ricorrenza del 133°anniversario della nascita di Padre Pio diversi fedeli si sono ritrovati nel piccolo paese di Pietrelcina, con le dovute misure di sicurezza sanitarie, per dare testimonianza dell’affetto e della devozione al Santo stimmatizzato. Una festa diversa, meno altisonante ma comunque solenne e fortemente sentita anche da coloro che non hanno potuto essere presenti a causa delle limitazioni disposte per l’emergenza Covid. Un centinaio i posti in chiesa e altrettanti all’esterno, con le telecamere di Padre Pio TV che hanno permesso la visione ai numerosi telespettatori da casa. “Dobbiamo stare distanti per rispettare le norme necessarie per la nostra salute – ha detto l’arcivescovo metropolita di Benevento, S. Ecc. Mons. Felice Accrocca, che ha presieduto l’Eucaristia – ma dobbiamo rafforzare ancor di più i legami ed essere quanto mai uniti e vicini nel cuore, perché i poveri si moltiplicheranno. Condividiamo l’esortazione di Qoèlet, riportata nell’Antico Testamento, a non chiederci ‘come mai i tempi antichi erano migliori del presente?, poiché una tale domanda non è ispirata da saggezza’, dice l’autore. Ogni epoca ha le sue grandezze e i suoi limiti. Chiediamo l’intercessione di Padre Pio per avere fede, intelligenza, coscienza e umiltà, maggiormente in questo triste tempo, per unire le forze di tutti in un progetto comune”. L’Adorazione Eucaristica animata dal viceparroco fr. Daniele Moffa, la recita del Santo Rosario meditato e le Messe svolte nella chiesa della “Sacra Famiglia”, durante tutta la giornata, sono stati momenti di ringraziamento e lode al Signore per averci donato la figura carismatica di Padre Pio, uomo della sofferenza e dolore, pervaso di amore verso il Padre Celeste e verso il prossimo. Altro momento toccante è stata l’accensione della lampada votiva che arderà per un anno intero davanti la Statua di Padre Pio, benedetta da Papa Giovanni Paolo II, e custodita nella chiesa conventuale. Il Guardiano dei frati cappuccini, fr. Fortunato Grottola, ha invitato il Sindaco di Pietrelcina, Domenico Masone a compiere per la prima volta questo tradizionale rito, conferito in passato alle più svariate Città della nostra penisola. Il Sindaco, a sua volta, ha voluto condividere questo gesto altamente significativo con il Prefetto di Benevento, dott. Francesco Antonio Cappetta che nelle sue funzioni rappresenta il Governo e tutto il popolo italiano “affinchè tutte le angosce di questa nostra Nazione possano essere deposte ai piedi di Padre Pio”. Presenti alla cerimonia il questore Luigi Bonagura, il comandante provinciale dei Carabinieri Germano Passafiume, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Mario Intelisano e diverse autorità civili e militari. Al termine della celebrazione c’è stato il consueto omaggio floreale al monumento bronzeo di Padre Pio nel piazzale del Convento.

Condividi su: