San Giovanni Rotondo: 50 anni fa nasceva il primo Centro di Riabilitazione Padre Pio

Autore: dr. Michele Notarangelo

Data: 22/01/2021

Una mattina di tanti anni fa, avevo da qualche anno iniziato a lavorare nei Centri, Padre Michele Placentino, fondatore dei Centri di Riabilitazione, mi diede un giornale piegato a metà, dicendomi:“Michele, tienilo tu. Se continua a rimanere in qualche tiretto di questa scrivania, prima o poi, andrà smarrito”. Gli chiesi: “Che cos’è”. “E’ un numero della nostra rivista Voce di Padre Pio che parla dell’inaugurazione del Centro di via Santa Chiara”. Fedele alla volontà di Padre Michele, ho conservato per tanti anni quel giornalino ed in questa ricorrenza, così importante, del 50° anniversario della nascita dei Centri, sono veramente contento di metterlo a disposizione del Presidente e di tutti gli operatori della Fondazione. L’articolo e le foto sono le prime testimonianze di una storia che, in qualche modo, appartiene a tutti noi: agli operatori di ieri e a quelli di oggi. Una storia scaturita dal cuore generoso di Padre Pio. Come molti sanno, negli ultimi anni della sua vita, Padre Pio aveva tante volte espresso il desiderio di realizzare un’opera a favore dei bambini sofferenti. Dopo la sua morte, i suoi confratelli hanno esaudito quella sua ultima volontà. Con laboriosità, tenacia e preghiera costante, i Frati Minori Cappuccini della Provincia Religiosa di Foggia hanno realizzato una grande opera di carità: i Centri di Riabilitazione “Padre Pio”. Per concludere voglio riportare un breve scritto di Padre Michele, pubblicato su un numero del giornalino dei Centri, in cui ricorda l’inizio delle attività riabilitative. “Si cominciò all’inizio di febbraio del 1971 a San Giovanni Rotondo nel complesso di via Santa Chiara, edificato dai Padri Cappuccini. Venti i primi ragazzi assistiti, a cui si unirono gli altri dei paesi vicini. Nell’arco di un anno si raggiunse il numero di cento. Quanti handicappati! Dov’erano prima? Relegati nella penombra di una ingiusta riservatezza, attendevano la luce della Grazia per illuminare la loro dignità di creature”. Dr. Michele Notarangelo (già dipendente della Fondazione dei Centri di Riabilit. Padre Pio).

Condividi su: