Lucera

Nome del luogo: LUCERA

Nome del luogo in latino: Luceria Saracenorum
 
Chiesa: S. Maria di Costantinopoli
 
Prov. religiosa: S. Angelo e P. Pio - Foggia 
 
Diocesi: Lucera - Troia
 
Circoscriz. civ.: Provincia di Foggia (Italia)
 
Anno di fondaz. cappuccina: 1569
 
Anno di dedicazione della chiesa: 1571
 
Anno di soppressione (civile): 1 luglio 1811; 1867 (chiusura definitiva)
 
Riapertura: 1822 
 
Storia: il convento dei Cappuccini di Lucera fu fondato durante il provincialato del p. Silvestro da Rossano, con il consenso del vescovo, mons. De Petris, il quale fece costruire tre cellette a sue spese. La chiesa fu dedicata a S. Maria di Costantinopoli. Vi furono celebrati vari Capitoli provinciali. Il 1° luglio 1811, in forza delle leggi eversive murattiane, fu soppresso. L’incaricato alla formulazione dell’inventario richiesto dalla legge fu Gaetano Nicastro, accompagnato dal sindaco signor Mosca e dal reverendo Luigi Cavallo, incaricato dal vescovo. Il convento comprendeva 20 cellette, tutte distribuite nel piano superiore ed inferiore. Nel giardino vi erano tre pozzi di acqua sorgiva. Al centro del chiostro la cisterna. Il convento poteva ospitare ben 25 religiosi ma ne aveva soltanto 6. Furono fatti vari interventi presso l’intendente G. Charron e portate varie motivazioni. Fu inflessibile perché le loro richieste erano “ in opposizione positiva con le intenzione del governo”. Nel dicembre del 1811 i frati lasciarono il convento che rimase abbandonato. Il vescovo, nel vedere un convento ridotto “in luogo di delizie” disse: “Interdirò la chiesa acciò più non si celebrassero li sacrifizi e le funzioni ecclesiastiche essendo incompatibili con un luogo di delizie”. Il convento fu riaperto nel 1822. Fu chiuso definitivamente nel 1867.
 
Arte: dell’antica chiesetta, detta ora di S. Anna, si conserva solo l’Altare Maggiore di marmo, costruito nel periodo del ‘700.
 
Fonti e bibliografia: Clemente Anna e Giuseppe, Soppressione degli Ordini Monastici in Capitanata nel decennio francese 1806-1815, ed. tip. Bari 1993; Di Iorio (Padre) Eduardo, I Cappuccini della religiosa provincia di Foggia o di S. Angelo in Puglia (1530-1986), Tomo I-II, Campobasso 1986; Gabriele da Cerignola, Memoria della fondazione di questa nostra provincia dei cappuccini di s. Angelo e dei suoi luoghi con catalogo di tutti i Vicari e ministri Provinciali che l’hanno governata 1529-1667, manoscritto, Archivio Provinciale Capp. Foggia; Triggiani Leonardo, I Conventi dei Cappuccini di Foggia, storia e cronaca, ed. Voce di Padre Pio, S. Giovanni R. (FG) 1979.